« 同じものとは思えましぇ〜ん | メイン | セイヨウオキナグサ(追記あり) »

2013年6月26日 (水曜日)

あのスリ集団が捕まったーっ

57

 
先日、写真に撮ったスリ集団のあいつらが捕まったんだけれど、妊娠しているから全員釈放、、、ってなに!!!
 

今日、友達に会ったら、開口一番におしえてくれました。

全然腑に落ちないんですけど、、、、ボスニアの盗賊団

じゃあ、なによ
妊娠してる間は好き勝手出来るってこと?
 
だからか、、、あの人達いっつも乳飲み子を抱いてるか妊娠してるかどっちか
泥棒を働くのは妊娠中か、あるいは未成年の子供にやらせてます
どちらも捕まらないってことなのね。
 
罪は罪のはずなのに、、、ムカッ
 
こういうことが差別につながるのよ。
下の記事はイタリアの新聞に載っていたものをコピペしました。
写真の中央の黒い服のベビーカーを押してる女性は被害者
右に大きなバッグをたすきがけにしてる女が泥棒で、盗んでる最中
 
写真一番下(右側)は
盗みが成功して列車の扉が閉まる直前に飛び出して逃げる所
 
全員グルです
 
髪の毛は金髪ですが、トーゼン 偽金髪
 
あ〜溜息
 
 
コピペしたもの
 ↓

Metrò, la banda delle bosniache Arrestate e rilasciate: tutte incinte

Sfruttate da gruppi criminali, le ragazze borseggiano i viaggiatori circondandoli mentre salgono in treno

Una donna col passeggino (al centro, maglia nera) attorniata dalle borseggiatriciUna donna col passeggino (al centro, maglia nera) attorniata dalle borseggiatrici
Le chiamano così: le bosniache (per la nazionalità). Scendono in metrò ogni giorno. «Lavorano» per ore, nelle fasce più affollate dai passeggeri. Non si allontanano quasi mai dal centro, rimangono di solito in uno spazio delimitato dalle fermate Centrale e Cadorna. Chi frequenta per abitudine quelle stazioni del metrò le ha viste spesso. E le riconosce. Scippano e borseggiano. Ogni giorno. Più volte al giorno. Le conoscono gli agenti della Polizia locale. Ricordano le loro facce molti operatori dell'Atm (per seguirle e fermarle, sono sempre più fondamentali i sistemi di sicurezza e la modernissima e capillare rete di telecamere dell'azienda dei trasporti). Ogni tanto le arrestano. E qualche giorno dopo le rivedono. Perché le bosniache sono un gruppo di madri e future madri. Tutte incinte. La procedura di solito è questa: arresto, convalida, rimessa in libertà. Soltanto nell'ultimo mese è successo due volte.

La banda delle borseggiatriciLa banda delle borseggiatrici    La banda delle borseggiatrici    La banda delle borseggiatrici    La banda delle borseggiatrici    La banda delle borseggiatrici

La fuga dopo lo scippoLa fuga dopo lo scippo
Quindici giugno scorso, metà mattinata, fermata Cadorna, i vigili dell'Unità prevenzione reati predatori individuano le ragazze e le seguono attraverso le telecamere dell'Atm che inquadrano gli angoli delle stazioni. Appena «agganciate», le bosniache fanno però subito il primo borseggio. Con la tecnica che usano sempre, un copione a suo modo «perfetto»: circondano una donna nel momento in cui sta salendo sul treno, creano un po' di calca, una infila la mano nella borsa. Mentre il treno parte, riescono tutte a saltar fuori, mentre la vittima rimane dentro. È per questo che da tempo anche il Comune ripete di fare attenzione in metropolitana, in particolare nei momenti di salita sui treni. Comunque, poco prima delle 11 del 15 giugno, le ragazze entrano in un treno e si allontanano.

Gli investigatori della Polizia locale, in borghese,scendono allora in banchina. E aspettano. Le bosniache sono seriali, ripetitive, un «gruppo d'assalto» che non si ferma mai. E infatti poco dopo ricompaiono in banchina a Cadorna. Stesso metodo: stavolta seguono una donna con un trolley. La circondano, scappano dal treno nel momento in cui si stanno per chiudere le porte. È in quel momento che gli agenti della Polizia locale le bloccano. La stessa cosa era già accaduta esattamente due settimane prima, il primo giugno. E in tutti e due i casi l'esito è stato lo stesso: la Procura ha convalidato l'arresto, ma le ragazze sono state rilasciate, perché sono tutte incinte.

E qui si pone un problema più generale e complesso per le autorità: se da una parte la gravidanza (rispetto a reati non gravissimi come il borseggio) è motivo per non entrare in carcere, dall'altra queste ragazze tornano in metropolitana a commettere sempre gli stessi reati. Anche perché fanno parte di gruppi criminali che le sfruttano, come accade per l'accattonaggio con i minorenni. Le bosniache sono ben vestite, come giovani ragazze qualsiasi. Si muovono in gruppo o si dividono, per poi riunirsi. Continueranno a passare sotto le telecamere di controllo dell'Atm. Chi indaga, sa che la questione non è se, ma quando verranno riarrestate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

トラックバック

このページのトラックバックURL:
http://app.blog-niigata.net/t/trackback/242219/31669179

あのスリ集団が捕まったーっを参照しているブログ:

» プラダ メンズ (プラダ メンズ)
イタリア◆ミラノからメッセージ ア・ターヴォラ(A TAVOLA): あのスリ集団が捕まったーっ [続きを読む]

コメント

妊娠してるから放免って・・・
まるで野生動物扱いじゃないですか!
日本だったら、拘置所で産みなさい、だと思うけど?
そうやって子供も生まれながらの泥棒になっていくのねweep

>Junさん
拘置所はきっと、もういっぱいなのよ;;
子どもたちも生まれながらに同じ価値観で育つから改善されることは無いわね。そして、増え方がすごいんだわ;;

コメントを投稿

コメントは記事の投稿者が承認するまで表示されません。

reiko / profile

Search Engine

  •  

Powered by Six Apart
Member since 06/2007